Formazione Straumann® Smart

"A mio parere, questo corso è uno dei pochi che affronta il tema dell'implantologia in modo così ampio, praticamente completo, e interattivo."

Intervista con la Dr.ssa med. dent. Veera H. E. Laederach sul corso Straumann® Smart

Straumann® Smart è un programma di formazione completo per casi implantologici semplici. Permette ai dentisti di accedere con successo al settore dell'implantologia dentale e/o dell'implatoprotesica e li supporta nella successiva pratica clinica. Smart è stato sviluppato per dentisti che desiderano impostare la loro attività implantologica secondo un percorso di crescita rapido, efficiente e sicuro.

Nella seguente intervista, la Dr.ssa med. dent. Veera H. E. Laederach, ex partecipante al corso Straumann® Smart, illustra le proprie impressioni sul corso Smart e fornisce una visione personale del suo ingresso nell'implantologia.

Informazioni sulla Dr.ssa Veera Laederach

Dr.ssa Veera H.E. Laederach

La Dr.ssa med. dent. Veera H. E. Laederach è nata a Basilea e ha completato la sua formazione di dentista diplomata federale (UFSP) nel 2011 presso la clinica universitaria di odontoiatria di Basilea. Dopo diversi anni come assistente dentista in Finlandia e Basilea, nel 2016 ha ottenuto il dottorato come Dr.ssa med. dent. nel settore "Guided Implant Surgery". Nel 2017 ha infine acquisito il proprio studio dentistico.

Dr.ssa Laederach, Lei ha completato il corso Straumann® Smart l'anno scorso. Come lo giudica a posteriori?
A mio parere, il corso è stato ottimo non solo in termini di contenuti, ma anche per quanto riguarda la scelta della relatrice e del relatore. Entrambi appartengono a una generazione più giovane e sono stati in grado di fornirci un eccellente feedback sul piano pratico, anche in relazione a sfide quotidiane che non vengono affrontate nei libri di testo. Personalmente, in quanto dentista indipendente che gestisce uno studio di odontoiatria generale, sono molto interessata a questo tipo di aggiornamento professionale. Con il corso Smart ho acquisito maggiore sicurezza, superando gli ostacoli che mi impedivano di accedere al mondo dell'implantologia.

Per quale motivo si è iscritta al corso?
Il fattore decisivo è stato che il corso è chiaramente rivolto a giovani dentisti, ancora in gran parte inesperti nel campo dell'implantologia. Ne ho sentito parlare per la prima volta da collaboratori di Straumann, dai quali ho appreso che l'obiettivo del corso era quello di incoraggiare non solo i giovani dentisti, ma in particolare anche le donne. Questo è uno dei motivi per cui considero un'iniziativa fantastica la rete WIN [Women's Implantology Network] creata da Straumann per fornire soprattutto alle donne una piattaforma aggiuntiva. Il corso ha accolto un gruppo di giovani donne e uomini, che hanno potuto scambiare idee su un piano di parità. Da colleghi a colleghe.

Aveva già eseguito impianti prima del corso o ha iniziato dopo?
Avevo già eseguito impianti prima del corso e avevo frequentato diversi corsi in patria e all'estero utilizzando una grande varietà di sistemi. In seguito ho potuto approfondire le mie capacità cliniche con il mio ex capo, che ho assistito nel corso di diversi impianti. Più tardi, sono stata in grado di eseguire impianti con colleghi universitari, assistita da un mentore.

Che cosa può applicare, oggi, di quanto ha appreso durante il corso?
Il corso mi ha fornito un'ottima base, che ho potuto approfondire ulteriormente sia nella teoria che nell'attività clinica attraverso studi autonomi. Ora eseguo trattamenti implantari più semplici secondo la classificazione SAC e le raccomandazioni del corso Straumann. Mi sento sicura e ben preparata quando eseguo autonomamente interventi implantari. Ogni dentista può imparare a eseguire impianti, ma devono essere presenti valide basi teoriche e una buona pianificazione preoperatoria. Inoltre, il paziente deve essere informato su tutti i rischi ed è necessario poter contare su un team affiatato. La valida documentazione fornita durante il corso Straumann® Smart consente di aggiornare questa tematica in qualsiasi momento in modo interattivo.

Un importante elemento del programma Smart è la piattaforma di formazione online Straumann® Smart. Come la giudica? Se ne è servita spesso?
All'inizio l'ho utilizzata molto spesso e ne ho anche ricavato alcune parti per la mia pianificazione su file. È stato un peccato che i contenuti fossero disponibili solo per un periodo di tempo limitato. Ultimamente si sono presentate situazioni in cui avrei voluto poter dare un'altra occhiata a problematiche selezionate e alle rispettive soluzioni.
[Nota della redazione: si è trattato in realtà di un errore tecnico, ora eliminato; il contenuto della piattaforma di formazione online Straumann® Smart è accessibile a tutti i partecipanti al corso senza restrizioni].

Ritiene che nel corso non siano stato affrontati alcuni argomenti?
No, il corso mi ha trasmesso un'ampia gamma di conoscenze che ora posso applicare continuamente. Da questo punto di vista, ha più che soddisfatto le mie aspettative.

Può raccomandare ad altri il corso Smart?
Sì, assolutamente. A mio parere, questo corso è uno dei pochi che affronta il tema dell'implantologia in modo così ampio, praticamente completo, e interattivo. Inoltre, viene reso disponibile (online) materiale didattico molto dettagliato, estremamente utile e istruttivo.

Ha frequentato altri corsi nel frattempo? Quale corso della nostra offerta ritiene utile come corso successivo?
Sì, ho frequentato corsi nel settore della parodontologia. Considererei comunque utile un corso Smart di follow-up, che preveda la ripetizione, l'approfondimento e il corrispondente ampliamento di ciò che è stato appreso.

Quale importanza attribuisce a un possibile mentore, da consultare in caso di necessità?
Alcuni dentisti hanno difficoltà a trasmettere le loro conoscenze a una giovane dentista. Mi ricresce molto. Perché soltanto la condivisione del sapere è il futuro in termini di cura del paziente e di formazione di dentisti più giovani. Ritengo particolarmente importante poter contare su un mentore da consultare in qualsiasi momento per consigli e assistenza.

A proposito di consigli: ha rilevato lo studio dal suo capo, il dottor Kempf. Quale insegnamento ne ha tratto?
Quando ho rilevato lo studio avevo 32 anni, quindi ero relativamente giovane. L'inizio è stato emozionante, impegnativo, ma anche estremamente difficile. La responsabilità e le richieste erano enormi in uno studio dentistico ben avviato nella città di Basilea. Non sono riuscita a valutare veramente il futuro. Oltre al mio lavoro clinico quotidiano, ho dovuto acquisire molti aspetti gestionali in modo indipendente, perché per me erano un territorio completamente inesplorato. Se guardo indietro, so che compirei di nuovo questo salto nel lavoro autonomo, ma non contando soltanto su me stessa. Sarebbe vantaggioso essere almeno in due, più o meno della stessa età e con interessi simili, nella gestione e nell'organizzazione di uno studio dentistico. Anche se oggi il mio studio sta andando molto bene e io, come persona, posso di nuovo godere di una maggiore libertà, non mi dispiacerebbe creare in futuro una partnership con una collega. Sono infatti convinta che questo sia il modello futuro di uno studio dentistico di successo, ossia un modello che consenta maggiore scambio, flessibilità e una gamma di servizi più diversificata, a tutto vantaggio dei pazienti.

Gentilissima Dr.ssa Laederach, grazie mille per l'interessante intervista.