YoungProAward nell'odontoiatria rigenerativa

Vinci 10.000 euro

Il YoungProAward in odontoiatria rigenerativa è stato inaugurato da Straumann Group e botiss biomaterials nel 2014 con lo scopo di promuovere lo sviluppo dei giovani professionisti del settore dentale nel campo dell'odontoiatria rigenerativa e della ricerca sui biomateriali dentali. Il premio si rivolge ai professionisti del settore dentale, inclusi medici, studenti, ricercatori ecc., di età inferiore a 35 anni.

Vi invitiamo a inviare le domande per la partecipazione al premio 2018 sotto forma di abstract, presentando un lavoro originale che contribuisca agli avanzamenti dei trattamenti o alla ricerca nell'odontoiatria rigenerativa. Dissertazioni, progetti o esperienza pratica possono essere la base della domanda di partecipazione. I materiali inviati saranno giudicati da una giuria di accademici/clinici leader del settore, autorità rinomate a livello internazionale nel campo ed esperti riconosciuti dell'industria.

La presentazione vincente sarà selezionata sulla base della qualità clinica e/o scientifica dell'abstract e del materiale inviato. Il vincitore riceverà un premio in contanti del valore di €10.000, oltre alle spese di viaggio e di partecipazione al “bone & tissue days” World Congress a Berlino, che si svolgerà il 9 e 10 novembre 2018, dove il premio sarà presentato e annunciato ai media. Saranno anche selezionati e invitati a partecipare al congresso due secondi classificati. Il vincitore avrà l’opportunità di presentare il proprio abstract durante l’evento. L’abstract del vincitore sarà pubblicato sulla rivista  STARGET online.

YoungProAward 2018

Fare clic qui per altre informazioni e per iscriversi al YoungProAward 2018. I materiali dovranno essere inviati entro il 15 settembre 2018.

Precedenti vincitori

2016

CHI È IL VINCITORE

Dr. Sapata, brasiliano, attualmente borsista di ricerca presso l’Università di Zurigo, Clinica per protesi fisse e rimovibili e scienze dentali in Svizzera. É laureato in Scienze dentali presso l’Università statale di Maringá, Brasile e ha conseguito la specialità in parodontologia presso la stessa Università. Lavora in uno studio privato nella sua città natale ed è studente PhD presso l’Università di São Paulo, Brasile. Vítor Sapata è anche membro della rete accademica dell’International Team of Implantology (ITI)

LA PRESENTAZIONE VINCENTE E LA SUA RILEVANZA CLINICA

L’argomento di questo lavoro trattava la rigenerazione ossea localizzata intorno agli impianti dentali con uso di mediatori biologici. Analizzando l’influenza dei mediatori biologici (rhPDGF-BB o rhBMP-2) nella rigenerazione ossea intorno agli impianti dentali, lo studio ha analizzato se e come l’uso di mediatori biologici possa migliorare la predicibilità e ridurre le morbidità.

2015

CHI È IL VINCITORE

Andreas Pabst DMD  medico presso il reparto di chirurgia oro-maxillofacciale dell’Ospedale Federale delle Forze  Armate di Coblenza, Germania. È laureato in odontoiatria e medicina presso  il Centro medico dell’Università di Mainz, in cui attualmente svolge un dottorato in ricerca.

LA PRESENTAZIONE VINCENTE E LA SUA RILEVANZA CLINICA

Il lavoro del Dr. Pabst, dal titolo “Caratterizzazione in-vitro e in-vivo della biocompatibilità e delle proprietà biomeccaniche di una nuova matrice di collagene acellulare (mucoderm®)”, con il quale si è aggiudicato la vittoria, trattava la ricerca dell’uso di prodotti di innesto per i tessuti molli, per la rigenerazione dei tessuti gengivali. L’aumento dei tessuti molli costituisce tuttora una delle sfide principali nella terapia implantare e parodontale. Anche se gli autoinnesti (innesti di tessuto proprio del paziente) sono utilizzati con successo, la procedura causa fastidi e disturbi significativi per il paziente, incluso dolore e gonfiore. Inoltre, questi innesti sono soggetti a fallimento a causa di infiammazione o di altre complicanze e non sempre sono fattibili. mucoderm, una matrice di collagene-elastina naturale, purificata, costituisce una promettente alternativa, indicata in diverse indicazioni di innesto per i tessuti molli. Il lavoro del Dr. Pabst includeva una serie di test che hanno dimostrato la biocompatibilità del materiale di innesto e la rivascolarizzazione tissutale, senza reazioni citotossiche o infiammatorie. Ha, inoltre, esaminato la biomeccanica e la reidratazione di mucoderm, che è fornito come prodotto asciutto. Il suo lavoro e i risultati hanno consentito una chiara visione delle applicazioni cliniche del materiale ed è stato elogiato dalla giuria per le implicazioni e la rilevanza cliniche.