Straumann a EuroPerio 9 2018
Amsterdam, NL - 20-23 giugno 2018

Forum aziendale I Straumann

Questo evento ha avuto luogo venerdì 21  giugno 2018  | 12.30 - 14.00 | Auditorium | centro convegni RAI |  Amsterdam 

Strategie innovative in odontoiatria rigenerativa.

 

Presentazione n. 1 - Riparazione e rigenerazione dentale: applicazione delle scoperte della scienza alla clinica dentale - Paul Sharpe

Relatore: Prof. Dr. Paul Sharpe, DDS, MSc, PhD

Biografia

  • Professore presso il King’s College London, UK
  • Membro di diversi consigli editoriali e comitati consultivi, inclusi Journal of Oral Biosciences, Regenerative Medicine, Archives of Oral Biology e International Journal of Developmental Biology
  • I suoi principali interessi nella ricerca sono il controllo molecolare dello sviluppo dentale, la biologia delle cellule staminali dentali e la bioingegneria dentale.
  • Nel 2004 gli è stato conferito il premio per la ricerca nella biologia craniofacciale dalla International Association for Dental Research a riconoscimento del suo contributo alla comprensione dello sviluppo dentale
  • Nel 2006 il suo articolo scientifico “Stem cell-based tissue engineering of teeth” ha ricevuto il riconoscimento William J Gie per la migliore pubblicazione su “Biomateriali e bioingegneria” dalla stessa organizzazione.

Scopi

L’odontoiatria clinica è pervasa di tecniche e approcci che non si basano su alcuna moderna comprensione o apprezzamento della biologia cellulare e molecolare dello sviluppo, dell’omeostasi o della riparazione dentale. Mentre la medicina si occupa di progressi nella genomica, nella biologia delle cellule staminali, nella segnalazione e nell’ingegneria tissutale per lo sviluppo di una nuova generazione di terapie, l’odontoiatria, molte volte non riconosce il potenziale impatto che questi progressi possono avere sul miglioramento delle terapie dentali.  In questa presentazione, esamineremo esempi di come scoperte biologiche di base possano essere sfruttate per creare un impatto sulle terapie dentali sullo sfondo di specifiche sfide nell’odontoiatria.    

Obiettivi

  • Che cosa ci possono indicare i più recenti approcci all’avanguardia della biologia cellulare e molecolare sulle malattie e sui disordini dentali?
  • Realisticamente, quali approcci verosimilmente possono portare a nuovi trattamenti dentali e quali no?
  • ReDent: un nuovo approccio su base biologica per il restauro dentale, che migliora i naturali meccanismi di riparazione.
  • BioTooth: quali passi sono stati intrapresi verso una completa bioingegneria dentale e cosa resta ancora da fare? RePerio: nuovi modi di pensare all’uso di terapie a base di cellule staminali nella malattia parodontale.

Presentazione n. 2 - Potenziale clinico dei derivati della matrice dello smalto in combinazione con la terapia parodontale non chirurgica - Adrian Kasaj

Relatore: Prof. Dr. Adrian Kasaj, DDS, MSc, PhD

Biografia

  • Professore di parodontologia presso il Centro medico universitario di Mainz, Germania.
  • Ha conseguito la specializzazione in parodontologia presso la Società tedesca di parodontologia (DGParo) e la European Dental Association
  • Membro di diversi consigli editoriali e comitati consultivi

Scopi

L’evidenza clinica e istologica ha dimostrato che il trattamento con derivati della matrice dello smalto (EMD) promuove la rigenerazione parodontale e favorisce la guarigione precoce delle ferite. In genere, ciò è possibile utilizzando EMD in combinazione con diverse tecniche chirurgiche proposte. Al fine di ridurre l’invasività chirurgica, negli ultimi anni è stata sviluppata una gamma completa di procedure chirurgiche mininvasive. Queste procedure includono estensione e sollevamento minimi del lembo per migliorare ulteriormente la guarigione della ferita parodontale e ridurre gli effetti indesiderati per il paziente. Più recentemente una procedura flapless combinata con l’applicazione di EMD, è stata proposta come ulteriore approccio mininvasivo nel trattamento rigenerativo dei difetti parodontali.

Obiettivi

  • Discussione delle prestazioni cliniche di EMD usato in aggiunta al trattamento parodontale non chirurgico.

Presentazione n. 3 - Trattamento dei tessuti molli e della guarigione delle ferite con Emdogain - Giovanni Zucchelli

Relatore: Prof. Giovanni Zucchelli, DDS, PhD

Biografia

  • Professore di parodontologia presso l’Università di Bologna, Italia, dal 2000.
  • Innovatore di diverse tecniche di chirurgia plastica dei tessuti molli
  • Autore del volume "Mucogingival Esthetic Surgery", best seller, pubblicato in 10 lingue diverse
  • Co-autore di due manuali illustrati di chirurgia plastica parodontale e del capitolo “Mucogingival Therapy-Periodontal Plastic Surgery” sulla parodontologia clinica e l’odontoiatria implantare.

Scopi

È già stato dimostrato che l'uso di Emdogain potenzia la rigenerazione parodontale stimolando la neoformazione di osso alveolare, cemento e legamento parodontale sia nei trattamenti dei difetti infraossei che nelle recessioni gengivali. Le nuove conoscenze nella gestione chirurgica dei tessuti molli in combinazione con l’uso di amelogenine consentono di ottenere risultati estetici e rigenerazione parodontale.

Obiettivi

  •  Descrizione dei principi biologici alla base dell’uso di amelogenine
  • Discussione dell'applicazione clinica delle amelogenine per il trattamento delle recessioni gengivali
  • Discussione sull'applicazione clinica delle amelogenine nel trattamento dei difetti infraossei nella zona estetica

Forum aziendale II Straumann

Questo evento ha avuto luogo venerdì 22 giugno 2018 | 12.30 - 14.00 | Auditorium | centro convegni RAI | Amsterdam

Protocolli di trattamento implantare immediato. Affidabilità, predicibilità, successo!

Presentazione n. 1 - Trattamento implantare mirato al paziente – evidenze scientifiche - Eirik Aasland Salvesen

Relatore: Dr. Eirik Aasland Salvesen, DDS

  • Specialista in parodontologia
  •  Partner di TSMG Madlagården a Stavanger ove svolge funzione di Direttore della TSMG Academy.
  •  Membro del programma Nobel Biocare Mentorship e consulente clinico per i paesi nordici.
  •  Relatore internazionale in parodontologia e implantologia dentale. 

Scopi

Per fornire un background scientifico e clinico completo sullo sviluppo e sulle ulteriori modifiche dei protocolli di trattamento immediato nell’implantologia dentale.

Obiettivi

  • Sviluppi con maggiore influsso sui protocolli chirurgici
  • Sviluppi con maggiore influsso sui protocolli protesici
  • Comprendere le insidie per protocolli di trattamento implantare più efficienti

Presentazione n. 2 - Decisionalità per gli impianti immediati nella zona estetica - France Lambert

Relatore: Prof. France Lambert, DDS, MSc, PhD

Biografia

  • Professore in biomateriali dentali e Direttore della clinica del Dipartimento di parodontologia e chirurgia orale (www.parochu.be) presso l’Università di Liegi, Belgio.
  • Specializzato in parodontologia e implantologia.
  • Focalizzazione su (i) rigenerazione ossea e biomateriali, (ii) integrazione dei tessuti molli intorno ai denti e agli impianti e (iii) protocolli di impianto innovativi e meno invasivi.
  • Relatore internazionale e autore di diverse pubblicazioni internazionali.

Scopi

L'estrazione e l'inserimento immediato dell'impianto è oggi considerata un'opzione di trattamento affidabile. Questo approccio può avere determinati benefici nella conservazione dell'architettura dei tessuti molli e nella soddisfazione immediata del paziente. Tuttavia, è necessario considerare aspetti chiave per poter garantire risultati di successo ed esteticamente validi.

Un approccio sistematico al processo decisionale chirurgico per la sostituzione di un singolo dente nella zona estetica sarà proposto in base alle attuali evidenze scientifiche e all'esperienza clinica. L’obiettivo generale è la proposta di un trattamento razionale e mininvasivo a beneficio dei pazienti. 

Obiettivi

  • Evidenziazione dei benefici e dei limiti dell’estrazione con inserimento immediato dell’impianto nella zona estetica. 
  • Discussione dei principi biologici e delle tecniche chirurgiche relative al trattamento implantare immediato attraverso dati della ricerca clinica e illustrati mediante presentazione di casistiche.

Presentazione n. 3 - Restauro immediato di arcata completa mediante approccio di trattamento Straumann ProArch - Waldemar Polido

Relatore: Prof. Waldemar Polido, DDS, MSc, PhD

Biografia

  • Professore clinico e direttore del programma pre-dottorato, chirurgia oro-maxillofacciale, Indiana University School of Dentistry, Indianapolis, USA;
  • Co-direttore del Centro di implantologia, odontoiatria estetica e innovativa della Indiana University School of Dentistry, Indianapolis, USA;
  • Chirurgo orale e maxillo-facciale, con laurea MS e PhD della PUCRS School of Dentistry, Porto Alegre, RS, Brasile
  • Residenza in chirurgia oro-maxillofacciale, University of Texas, Southwestern Medical Center at Dallas, USA
  • Fellow ITI - International Team for Implantology

Scopi

Il trattamento di pazienti edentuli rappresenta spesso una sfida rispetto alle aspettative e alle limitazioni cliniche che comporta. Poiché ogni paziente rappresenta una situazione anatomica unica, un’unica soluzione di trattamento potrebbe non essere adatta per tutti. Pertanto, nel trattamento di questi pazienti è necessario utilizzare un processo decisionale incentrato sul paziente per ottenere risultati predicibili e di successo nel trattamento.  Lo scopo di questa presentazione è quello di discutere la pianificazione del trattamento, i concetti chirurgici e le tecniche associate al ripristino immediato con riabilitazione fissa di arcata completa.

Obiettivi

  • Revisione dei fattori clinici che possono influenzare la pianificazione del trattamento nella riabilitazione immediata di arcata completa con restauri fissi, come spazio verticale necessario; relazione  orizzontale fra le arcate, supporto delle labbra e condizione dei tessuti molli.
  • Presentazione di dettagli sul flusso di lavoro digitale nei pazienti edentuli, dall’analisi CBCT alla progettazione delle mascherine per la chirurgia guidata;
  • Discussione degli aspetti chirurgici correlati alla riabilitazione fissa di pazienti completamente edentuli, inclusi numero e distribuzione degli impianti, analisi ossea, numero e distribuzione degli impianti e suggerimenti tecnici per ottenere una stabilità primaria adeguata.
  • Sottolineando l'importanza di un approccio terapeutico  incentrato sul paziente  per i pazienti completamente edentuli

Workshop Straumann

Questo evento ha avuto luogo mercoledì 20 giugno 2018 | 13.45 - 16.45 | G106-107 | centro convegni RAI | Amsterdam

Procedura di rigenerazione parodontale: tecniche e tecnologia combinate.

Procedura di rigenerazione parodontale: tecniche e tecnologia combinate - Leonardo Trombelli

Relatore: Prof. Dr. Leonardo Trombelli, DDS, PhD, Italia

Biografia

  • Professore ordinario e direttore del dipartimento di Parodontologia, Facoltà di odontoiatria dell’Università di Ferrara
  • Direttore del Centro di ricerca per lo Studio delle malattie parodontali, Università di Ferrara
  • Direttore dell’Unità Operativa di odontoiatria, Ospedale universitario di Ferrara

Membro attivo delle seguenti società:

  • Società italiana di parodontologia
  • Società italiana di osteointegrazione
  • International Association of Dental Research
  • Membro del pannello di revisione tra pari del Journal of Periodontology e del Journal of Dental Research.
  • Membro del consiglio editoriale del Journal of Clinical Periodontology
  • Ambulatorio privato limitato a parodontologia e implantologia

Abstract

I difetti infraossei profondi rappresentano una sfida per il medico, in quanto se non curati adeguatamente, portano alla perdita del dente. Negli anni passati sono stati sviluppati diversi approcci intesi a migliorare in modo sostanziale le condizioni cliniche del dente interessato dalla lesione, associate con la rigenerazione dell'apparato di attacco perso. Risultati clinici ottimali possono essere ottenuti quando la tecnica chirurgica è perfettamente combinata con la tecnologia rigenerativa in uno specifico paziente con una lesione specifica.

Obiettivi

  • Acquisire conoscenze nelle procedure diagnostiche e terapeutiche per il trattamento di difetti infraossei in senso rigenerativo
  • Apprendere le indicazioni e il protocollo chirurgico dell’approccio a lembo singolo (SFA)
  • Imparare a scegliere la tecnica rigenerativa più appropriata e più semplice sulla base delle caratteristiche di un determinato difetto in combinazione con approccio a doppio lembo o SFA
  • Pratica su mandibole di maiale, che consentirà ai partecipanti di applicare i passaggi fondamentali del SFA in combinazione con l’uso di Straumann® Emdogain® e cerabone®